PUGLIA, BRINDISI E LECCE: disponibili 44 milioni di euro per il rilancio delle aree di crisi industriale nelle province di Brindisi e Lecce.



AREA DI CRISI INDUSTRIALE PROROGA: è stato prorogato alle ore 12 del 26 luglio 2019 il termine per chiedere gli incentivi della Legge 181 nelle aree di crisi del Comune di Brindisi, della Provincia di Brindisi e dell'area Salentino-Leccese.
PUGLIA, BRINDISI E LECCE: disponibili 44 milioni di euro per il rilancio delle aree di crisi industriale nelle province di Brindisi e Lecce.
INCENTIVI DELLA LEGGE 181: si tratta degli incentivi della Legge 181 per ilSud della Puglia.
FINALITA': favorire gli investimenti e creare nuova occupazione attraverso progetti di ampliamento, ristrutturazione e delocalizzazione.
RISORSE: 43,8 milioni disponibili così distribuiti: 18,6 milioni per la provincia di Lecce; 14,9 per la provincia di Brindisi; 10,3 per il comune di Brindisi.
PROGRAMMI FINANZIABILI: possono essere finanziati, purché realizzati nelle zone indicate, i programmi di investimento produttivo o di tutela ambientale, eventualmente completati da progetti per l’innovazione dell’organizzazione.
INVESTIMENTO MINIMO: spese ammissibili di almeno 1,5 milioni di euro.
AGEVOLAZIONI: le imprese possono contare su tre tipologie di incentivi: contributo in conto impianti, contributo diretto alla spesa e finanziamento agevolato.
DOMANDE: scadenza prorogata alle ore 12 del 26 luglio 2019.


INFO:
info@alphaomegaservizi.it

WhatsApp INFO

Commenti